Company Logo

Facebook Twitter YoTube Instagram 


Interviste di Morgan

Articoli su Morgan

Report Live di Morgan

Articoli sugli Album di Morgan

Interviste ed Interventi Radio di Morgan

Articoli ed Interviste di InArteMorgan.it

comunicati

 


20172016 - 2015 - 20142013 - 2012 - 2011 - 2010 - 2009 - 2008 - 2007 - 2006 - 2005 - 2004 - 2003 - 1998


 

 

PER IL NIGHT SAFARI FESTIVAL

Evento a favore di Save The Rhino, per la salvaguardia del rinoceronte africano in natura

 

Morgan

Venerdì 30 agosto ore 21:30, in una location suggestiva, l’Anfiteatro di Petra, costruito pensando alle meravigliose rovine della città rosa, si terrà l’esclusivo concerto di Morgan. In queste settimane frenetiche di preparazione della nuova edizione di X-Factor, di cui sarà giudice, Morgan, si esibirà in una performance unica, pensata appositamente per il bioparco Zoom Torino. Accompagnato da una band di grandi musicisti, alcuni dei quali suoi collaboratori storici e altri che saranno una gradita sorpresa, eseguirà i suoi successi e in anteprima alcuni estratti dal suo attesissimo nuovo album di inediti.

 

Inoltre venerdì e sabato sera il Bioparco offrirà la possibilità di un vero e proprio safari notturno tra giraffe, lemuri, pinguini africani e tante altre specie, per un’esperienza unica a stretto contatto con gli animali completata da aperitivi sulla spiaggia di Bolder Beach con bagno in piscina e menu a la carte.

Anche il Night Safari di agosto e il concerto di Morgan, concorrono al sostegno di “Save The Rhino”. Parte del ricavato, infatti, sarà devoluto a favore di un progetto per la salvaguardia del rinoceronte africano in natura, uno dei simboli della savana africana, alla quale il bioparco ha dedicato un habitat, il primo e unico multispecie dedicato alla savana visitabile a piedi in Italia, aperto ad Aprile 2013.

 

Venerdì 30 e sabato 31 agosto, dalle 18 alle 23, i visitatori potranno:

 

- Provare l’emozione di un Safari notturno: visita del parco con talk notturni, approfondimenti con i biologi, per scoprire tutte le caratteristiche e particolarità degli animali ospitati al bioparco. Un’esperienza unica che, in notturna, diventa indimenticabile!*

 

 

Tuffarsi con i pinguini: bagno serale con possibilità di aperitivo a Bolder Beach

 

 

- Gustare cibi esotici e locali al Pelican Restaurant

 

 

NIGHT SAFARI, UNA NOTTE D’AGOSTO A ZOOM:

 

 

Biglietto d’ingresso:

- serale: 10,00€ (abbonati e possessori biglietto diurno: gratuito)

- aperitivo con buffet: 10,00€ (in aggiunta al biglietto serale)

 concerto Morgan: 25,00€ (concerto + ingresso parco) Prevendite biglietti concerto ai box office e su: www.vivaticket.it o www.ticketone.it o www.zoomtorino.it

 

 

* per il concerto di Morgan è previsto un servizio navetta gratuito (fino a esaurimento posti).

Punto di ritrovo: Porta Susa, Corso Bolzano 44 all’ingresso del park sotterraneo.

Partenza alle ore 19.00 rientro alle ore 1.00. Per prenotazioni chiamare 0112263190 interno 2.

 

* per i safari notturno consultare gli orari sul sito. Alcuni habitat, infatti, a garanzia del benessere degli animali, potrebbero infatti essere accessibili solo fino alle ore 20.00

Pagina Evento su Facebook:

www.facebook.com/events/424292661012363/?ref=22

 


 

 

 

zoom torino safari notturnoSAFARI NOTTURNO

La notte rende il bioparco ancora più suggestivo e affascinante. Un momento unico per incontrare gli animali nei loro habitat e scoprire come si comportano quando il sole inizia a calare. La visita è libera ed è possibile partecipare ai numerosi approfondimenti con i biologi.

 

 

 

zoom torino bolder-beachBOLDER BEACH by night

Ogni giovedì, venerdì e sabato sera, Bolder Beach, la spiaggia di sabbia bianca di ZOOM Torino, diventerà la location ideale per un aperitivo o un drink da gustare in un’atmosfera unica che farà vivere al visitatore la magia delle splendide spiagge sudafricane. Inoltre, è possibile fare il bagno accanto ai pinguini africani fino alle ore 21.00.

 

 


zoom torino zoomaginarioZOOMAGINARIO

La natura prosegue così il suo incontro con l’arte grazie a Paratissima* che ha invaso il Bioparco con 12 opere, 10 delle quali realizzate ad hoc per la mostra, di giovani artisti: uno zoo parallelo e impossibile, lo ZOOMaginario, composto da una fauna insolita, una compagnia di creature fantastiche e misteriose che prende vita inaspettatamente accanto agli animali, abitanti quotidiani del bioparco.
ZOOMaginario, curato da Francesca Canfora e Daniele Ratti, è un’esposizione di sculture illuminate, stilizzate, avveniristiche, simboliche o mitologiche, che saranno installate negli habitat del parco diventando la rappresentazione di un “bestiario medioevale” realizzato in chiave contemporanea.

 

Per l’occasione è stato realizzato un catalogo speciale ad opera di Enrico Remmert: al posto della classica spiegazione dell’opera e della biografia dell’artista, lo scrittore torinese ha creato per le 12 opere storie fantastiche e fantasiose che raccontano la vita degli animali immaginari rappresentati, dal comportamento alle abitudini alimentari.
Il catalogo è disponibile presso lo ZoomStore, lo shop del Bioparco, e concorre alla raccolta fondi per i progetti di Save The Rhino.

 


zoom torino soundscapes videoscapesSoundscapes e Videoscapes

D’estate a Zoom Torino si celebrano gli artisti emergenti grazie anche alla presenza dei soundascapes e dei videoscapes una colonna sonora d’eccezione, ogni habitat è infatti sonorizzato da un giovane musicista italiano selezionato tramite un contest nazionale, e videoinstallazioni che nascono come riflessione sulla natura e sulla biodiversità in chiave contemporanea.
I Soundscapes e i Videoscapes sono ascoltabili e visibili durante tutte le sere di apertura.

 

 


zoom torino pellican restaurantPELICAN RESTAURANT

Il Pelican Restaurant, una splendida casa coloniale completamente rinnovata al suo interno grazie a un progetto di rimodellamento del designer Jaime Beriestein, è la location ideale per una serata all’insegna dei valori della tradizione del territorio rivisitati in chiave contemporanea ed esotica. Gli chef propongono menu a la carte. Tutti i dettagli sono consultabili sul sito www.zoomtorino.it

 

 

Concerti a basso impatto ambientale

Tutti i concerti si svolgeranno nella piena consapevolezza della location inusuale che li ospiterà; Zoom Torino ospita infatti molte specie animali delicate ed è per questo che ogni fase dell’organizzazione e della realizzazione degli eventi ne terrà conto.
Gli impianti, luci e audio, sono stati scelti a basso impatto ambientale; non sarà montato un palco a torri per evitare di disturbare gli animali e non saranno inseriti elementi esterni all’interno di un’area che ospita ogni giorno le dimostrazioni di volo dei rapaci. L’intera produzione, infatti, sarà montata poche ore prima dei concerti e smontata al termine degli stessi.
L’orientamento strategico degli impianti limita, inoltre, l’impatto sonoro al di fuori dell’Anfiteatro e le holding degli animali nelle vicinanze dell’Anfiteatro sono dotate di pannelli isolanti e fono-assorbenti (che limitano ulteriormente l’eventuale volume in eccesso).

 

 


 

 

 

ZOOM Torino è il primo bioparco immersivo d’Italia. Niente reti, gabbie e cancelli, ma cespugli e vasche d'acqua che fungono da barriere naturali.

Un percorso che si snoda tra 160.000 metri quadrati,un viaggio emozionante, curioso e sorprendente, alla scoperta di due continenti, l’Africa e l’Asia, dove incontrare gli animali in habitat ricreati ad hoc per loro: Serengeti, Madagascar, Sumatra, Anfiteatro di Petra, Bolder Beach, Fattoria del Baobab.

Zoom Torino, membro di EAZA, European Associations of Zoos and Acquaria, l’associazione che riunisce le migliori strutture zoologiche europee e sviluppa programmi di riproduzione controllata promuovendo la collaborazione tra le strutture associate per la ricerca scientifica e lo sviluppo di progetti di conservazione in natura, èun bioparco di nuova concezione, lontano dalla vecchia e ormai superata idea di zoo tradizionale, ed ha l'obiettivo di fare conoscere e proteggere gli animali, conservare e difendere le specie a rischio, sostenere la ricerca e approfondire le tematiche ambientali.

 

 

ZOOM Torino

Strada Piscina, 36

10040 Cumiana (To)

telefono 011.9070419

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.zoomtorino.it

 

Ufficio stampa ZOOM Torino

SEC Relazioni Pubbliche e Istituzionali

Via Panfilo Castaldi 11, 20124 Milano

Elena Castellini – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 335.6271787

Karen Sabrina Carminati – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 338.6662603

Valeria Croce – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 339.8117695

Articolo sul concerto di Morgan e Megahertz al Chiringuito di Bergamo.

Info sul concerto cliccando qui.

 

"Effetto sorpresa Sulle Mura Morgan in libertà"

con Megahertz stasera sugli spalti di San Michele
Nessuna scaletta, tra rock e brani d'autore
Un pianoforte a mezza coda e tanta elettronica.

 

Di Ugo Bacci

Dal vivo come in fotografia, Morgan risponde meglio di altri all’immagine dell’artista, in un tempo in cui i pop maker sembrano più inclini a far di conto che a produrre arte popular. Quando non è in televisione Marco Castoldi torna alle canzoni, e quando frequenta X-Factor resta in tema.. È sempre impegnato.

Ora sta lavorando alla prossima edizione del talent show, e non ha neppure tempo per due chiacchiere, ma è normale. Ci sono i casting, si scelgono le strategie per cambiare qualche carta in tavola ma tra un appuntamento e l’altro Morgan tiene qualche concerto in giro, complice MegaHertz. I due musicisti stasera si esibiscono al Chiringuito, sugli Spalti di San Michele (inizio ore 21,30; ingresso libero) e l’occasione di ascoltarli dal vivo è ghiotta. Niente scaletta, nessun riferimento che non sia di massima. Morgan e l’amico di sempre basta che si guardino negli occhi per intendersi e scegliere la via da seguire. Suonano insieme da diversi anni. MegaHertz si occupa dei marchingegni elettronici, l’altro siede al pianoforte, un mezza coda da strapazzare a dovere, con estro e fantasia. Marco è proprio un musicista fantasioso, pieno di curiosità. Conosce a menadito la storia del rock, ha amato alla follia il glam rock, l’art rock, il progressive, e ha frequentato tali generi quando era alla testa dei Bluvertigo, l’esperienza italiana più artisticamente probante in materia. Poi dal rock è passato alle canzoni dell’appartamento, canzoni addomesticate come gatti, tra pop e chanson d’autore. Fosse in Francia direbbero di Morgan che è un artista che s’intende di «canzone alta», ma in verità è qualcosa di più: è un artista pop nel più autentico senso della parola.

Pian piano, grazie anche a X-Factor, si è svelato come un vero «maestro a pensare» della musica, anche se strada facendo qualche inciampo di carriera l’ha trovato.
Roba da artisti. Magari rilasci un’intervista con troppa leggerezza, pensando di esser compreso e ti ritrovi sbattuto in prima pagina come l’ultimo «mostro» del momento. Basta un’interpretazione faziosa di quel che dici da artista, magari inopportunamente, e subito le tue vicende personali finiscono sbandierate, anche oltre misura.
Per un Sanremo mancato arrivano poi altri ingaggi televisivi, fors’anche più consoni. La musica comunque resta al centro della vita di Morgan, che a dirlo sia un disco condiviso di recente con Asia Argento o una discografia da solista che non manca di stupire per qualità e impegno artistico.

Anche dal vivo il musicista milanese non va tanto per il sottile, non è interessato a promuovere qualcosa, preferisce sentirsi libero di spaziare, dare sfogo alle sue idee musicali, alle canzoni che ha scritto, a quelle che compongono il songbook della canzone d’autore e del rock, passando da Freddy Mercury a David Bowie (i due riferimenti imprescindibili), da Bindi a Tenco, a De André. Di un classico di quest’ultimo Morgan tempo fa ha dato una versione molto interessante, perfettamente sintonizzata, suppur creativa, visionaria: «Non al denaro non all’amore né al cielo» nella sua visione etico-musicale e artisticamente irriverente, opportunamente in sintonia con il linguaggio di quell’album storico. Fabrizio De André e Nicola Piovani montano i pezzi di quel concept, prendendo le parole dalla medesima fonte, L’Antologia di Spoon River, per poi accompagnarle a una «colonna sonora».

Ebbene Morgan su quel disco incontrato in gioventù ha operato un attento lavoro di ricostruzione, anche filologica, per far crescere la materia e regalare alle canzoni un tocco di modernità che le avvalora.

Morgan del resto è così, capace di passare dalla musica classica al rock barocco, dall’improvvisazione al gioco favorito della canzone, popolare o d’autore che sia.

 

Morgan - L'eco di Bergamo

 

Sfoglia PDF

 

Fonte: “L’Eco di Bergamo” del 23 agosto 2013

Articolo ed intervista a Daniele Dupuis (Megahertz) sul concerto di Morgan e Megahertz al Chiringuito di Bergamo.

Info sul concerto cliccando qui.

 

di Daniela Morandi

"Morgan, un X Factor sulle Mura"

Improvvisazioni al piano ed eletronica in due con MegaHertz

 

Morgan - Corriere della Sera

 

Fonte: "Corriere della Sera" del 22 agosto 2013

Giovedì 20 giugno alle 19:00, presso "Parliamo di Thé", via dei Mille 14, Monza, un aperitivo per degustare il Morgato, con un menu molto speciale!

Il costo è di €20. Prenotatevi direttamente allo 039 367649. Sarà anche possibile acquistare bottiglie.

 

 


 

Parliamo di Thé
presenta

Aperitivo con degustazione del Morgato

 

Morgato bianco
e
Canapé di pan speziato ai formaggi freschi con aceto balsamico ai frutti rossi
Pesche mantecate al miele con thé blu/verde Oolong all'Osmanthus

 

Morgato rosa

e
Delizia di fois gras al lampone
Mousse di salmone al thé rosso souchong affumicato
Paté di peperoni rossi
accompagnati da pan d'avena

 

Morgato rosso
e
Frittatine ai fiori di zucca e al thé verde matcha con raspadura di parmigiano
Torta di radicchio rosso e gruviera con arancia candita

 

ed infine...per lasciasi con dolcezza

 

Fondente di cioccolato al lampone
Gelato alla ricotta e amaretti

 

morgato parliamo di the 20062013

 

 

Informazioni sul Morgato qui:

 www.inartemorgan.it/rassegna-stampa/174-articoli/articoli-2013/969-morgan-vino-consonanze-dolci-in-tavola-e-nato-il-morgato

di Simona Orlando

 

[...]

MORGAN

Lo slogan di Morgan l’anno scorso era la Voce, centro nevralgico della comunicazione, stavolta invece applicherà il metodo Stanislavskij all’interpretazione: «Voglio che si canti con l’inconscio a fior di pelle. Saremo tutti esposti in modo profondo, nei nostri dolori e piaceri».

Psicodramma, appunto. Ci tiene a ricordare che «coi suoi ragazzi quei metodi appassionati hanno sempre funzionato». Vero. E’ vulcanico, eternamente travolto dai guai eppure, di cinque edizioni cui ha partecipato, ne ha vinte quattro. Non basta. I suoi protetti (Mengoni, Chiara, Antonio Maggio, Noemi) sono i più longevi.

Morgan ha finito il suo disco (che definisce «una nuova strada musicale che innanzitutto sorprende me») e ora cosa si augura per se stesso?:
«Che si spengano le telecamere. La tv, diceva Jannacci, ha una forza di leone. E’ sempre lì con la bocca aperta e ho un po’ paura al momento. Dovrei trovare il modo di sganciarmi però, senza di me, pare che X Factor non si faccia. Vorrei essere sostituibile, vivere da normale». Poi cita uno dei suoi padri ispiratori: «Pasolini diceva che ogni volta che parli in tv commetti un atto spaventosamente antidemocratico, da inferiore a superiore, e io questo proprio non lo riesco ad accettare». Anche i suoi paradossi fanno audience.

[...]

 

X Factor 7

 

Fonte:  ilmessaggero.it

X Factor 7 - conferenza stampa

 

Mentre mancano poche ore all’inizio della seconda giornata di Audizioni a Genova, i giudici hanno colto l’occasione di riunirsi – insieme all’immancabile Alessandro Cattelan – per parlare con la stampa di questa nuova edizione del talent show di Sky Uno. Il primo a prendere la parola è stato Nils Hartman, direttore dell’Intrattenimento di Sky: “Quest’anno la sfida è contro noi stessi: rendere X Factor ancora più forte. Per migliorare occorrono cambiamenti. Già l’ingresso di Mika porta un respiro internazionale. Un’internazionalità che ci sarà anche agli Home Visit, visto che due location saranno al di fuori dei confini nazionali. Andremo infatti a Dublino – allo Slane Castle, dove gli U2 hanno tenuto un celebre concerto – e a Berlino, ma qui non voglio svelarvi ancora dove saremo esattamente. Vi basti sapere che sarà una location elettrica. Sempre per quanto riguarda gli Home Visit, i 24 aspiranti concorrenti si giocheranno l’accesso a X Factor accompagnati da un’inedita super band formata appositamente per il talent show. Tra le altre novità ci sarà l’apertura all’hip hop e al rap, tant’è che già alle Audizioni di Milano (i prossimi 17-18-19 giugno al Teatro dal Verme) avremo come super ospite in giuria Fedez”. Infine Hartman ha chiuso il proprio intervento anticipando che la location dei live show – che incominceranno il 24 ottobre a Milano – sarà nuova e con una capacità di pubblico doppia rispetto agli anni scorsi. Ma non è tutto: Sky e FremantleMedia Italia hanno rinnovato l’accordo e per le prossime tre edizioni il nostro show andrà in onda in esclusiva su Sky Uno.
Poi la parola è passata ad Alessandro Cattelan, il quale ha già avuto modo “di vedere dei cantanti molto interessanti sin dalle fasi di pre-casting. Mi sembra che il livello medio sia cresciuto”, ha aggiunto il conduttore, “Il successo degli ultimi due anni è stata la nostra benedizione ma anche la nostra condanna: perché bisogna fare sempre meglio. Noi diamo il massimo, ma occorre anche che ci siano anche ottimi cantanti e per quello che ho avuto modo di vedere finora le premesse ci sono tutte”. A tal proposito si inserisce la veterana di X Factor Simona Ventura: “Quest’anno i concorrenti hanno capito bene cosa sia l’X Factor. Si sono presentati artisti che hanno compreso quello che stiamo cercando, l’originalità. E dalla giornata di ieri ho notato che quest’anno il livello dei gruppi si è alzato”.
Il vero centro dell’attenzione è stata la new entry in giuria, Mika: “Ieri sera alla fine delle registrazioni ero stanchissimo. Finora quello che mi ha affascinato di più, stando seduto al tavolo della giuria, è stato notare la grossa differenza che si percepisce dai dialetti e dagli stili regionali che hanno i ragazzi che si sono presentati alle Audizioni. Ogni regione ha una sua particolarità e sapori diversi e tutto ciò lo trovo affascinante”.
Poi la parola è passata a Elio, l’ex giudice coi baffi: “Sono tornato dopo averci pensato a lungo e mi spiace che si parli molto di Mika e poco di me senza baffi. Voglio ritornare a un aspetto più sobrio, voglio abbandonare i travestimenti degli anni passati. Per quest’anno ho optato per un abbigliamento antiquato che però trovo più internazionale. Relativamente a X Factor, penso che ci siano ancora margini di miglioramento ed è proprio per questo che lo trovo sempre stimolante”.

E infine è il turno di Morgan: “Faccio X Factor perché per me è un gioco. E l’aspetto ludico nella mia vita è molto importante. Lo considero il mio dopo-lavoro. Però questo gioco ti prende tanto. Sono uno che ama molto la musica e quindi mi sento a casa. Poi quest’anno c’è stata una new entry ben accolta e credo quindi ci siano tutti i presupposti perché io possa divertirmi ancora una volta. Se l’anno scorso ero alla ricerca della ‘Voce della musica’, quest’anno la parola d’ordine per me è: psicodramma. Voglio mettere al centro di tutto l’interpretazione. Un grande attore è bravo quando fa identificare il pubblico nel personaggio che interpreta. E per questo studiano, adottando metodi che vanno a rovistare il proprio vissuto e questo processo serve a raggiungere alti livelli di interpretazione. E io voglio fare un lavoro del genere con i miei cantanti: voglio che scavino nel loro passato e nel loro inconscio – e da qui lo psicodramma – in modo che raggiungano livelli di interpretazione esplosivi”!
I giudici e Alessandro ci lasciano. Devono preparare le forze fisiche e mentali per la seconda e ultima giornata di Audizioni nel capoluogo ligure. Siamo sicuri ne sentiranno delle belle anche oggi!

 

Fonte : xfactor.sky.it




Tutti i diritti sono riservati - © 2010-2013 InArteMorgan.it - Copyright. - Contattaci.