Company Logo

Facebook Twitter YoTube Instagram 


Interviste di Morgan

Articoli su Morgan

Report Live di Morgan

Articoli sugli Album di Morgan

Interviste ed Interventi Radio di Morgan

Articoli ed Interviste di InArteMorgan.it

comunicati

 


20172016 - 2015 - 20142013 - 2012 - 2011 - 2010 - 2009 - 2008 - 2007 - 2006 - 2005 - 2004 - 2003 - 1998


 

 

Porterà in scena il “Matrimonio segreto di Cimarosa”
Paola d Aiello (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 

Goldstein: «Sebbene non sia stato rappresentato spesso, è un titolo splendido, attualissimo, originale e in cui possiamo ritrovare tutte le tematiche della nostra tradizione teatrale»

 

NOVARA - «È stata una scelta audace, ma che alla luce dei fatti si è dimostrata assolutamente vincente. Quando assisto alle prove, non so perché, ma mi commuovo tanta è la bellezza di quest’opera». Ha esordito così la Direttrice Artistica del Teatro Coccia, Renata Rapetti, nel presentare lo spettacolo “Il Matrimonio Segreto”, per la cui regia è stato addirittura chiamato Morgan. In scena il cinque ottobre, l’opera buffa di Cimarosa inaugurerà la stagione lirica 2012-2013 del Coccia. Tra gli artisti coinvolti, oltre appunto a Morgan, anche il direttore d’orchestra Carlo Goldstein, l’Orchestra Filarmonica Italiani, il basso Bruno Praticò e il soprano Stefania Bonfadelli.

«Quando abbiamo deciso di mettere in scena questo spettacolo, ho cercato di avere i migliori, ma anche i giovani talenti come il Maestro Goldstein. Sono tutte personalità straordinarie che hanno saputo creare non solo un bellissimo allestimento, ma anche e soprattutto un perfetto connubio fra mondi diversi» ha proseguito Rapetti. Plauso è stato anche espresso dall’Assessore alla Cultura Paola Turchelli che ha dichiarato: «A distanza di un anno credo che possiamo dire con soddisfazione di avercela fatta. Siamo davvero riusciti a rilanciare la stagione del Coccia e di questo non posso che ringraziare tutti coloro che ci hanno creduto e hanno lavorato per arrivare fino a questo punto».

E, in effetti, il Teatro Coccia sta divenendo «un volano per la cultura del novarese, uno strumento attraverso cui far conoscere il nostro territorio, le sue iniziative e idee. Vogliamo che questo continui ad essere il luogo dove artisti, provenienti da ogni parte d’Italia e non solo, possano venire a mostrare e condividere la propria arte con noi» ha dichiarato il Sindaco di Novara Andrea Ballarè. Ma vera curiosità di questa produzione è proprio la regia affidata a Marco Castoldi, in arte Morgan.

«Questo spettacolo è stato per me un’occasione da cogliere al volo anche per distaccarmi dall’immagine televisiva a cui sono costantemente associato. È un mondo che, pur amandolo, non conoscevo e a cui mi sono affacciato come uno spettatore affascinato dal suo essere qualcosa di “materiale” e “vero”- ha spiegato Morgan- È come se quest’opera fosse un dono da servire; ho cercato di conservarne quello spirito giocoso che la rende eterna. È stato davvero bello e stimolante poter lavorare con queste persone meravigliose e non posso che ringraziare della sua audace scelta Renata Rapetti. Credo davvero che sia uno spettacolo che tutti potranno apprezzare e in particolare i melomani».

 

Fonte: novara.com




Tutti i diritti sono riservati - © 2010-2013 InArteMorgan.it - Copyright. - Contattaci.