Company Logo

Facebook Twitter YoTube Instagram 


Sento che qualcuno al mondo c'è

che capisce e reagisce perché ancora si stupisce.

Libertà non è per nascita

ma si conquista col talento, l'invenzione, lo studio e la fatica

 

Perdersi dentro gli altri nelle storie nelle idee

rintracciarsi è il contrario di sentirsi persi,

ci fa disperare non vedere quel che ci assomiglia

 

Sento che qualcuno come me

ha un destino cattivo perché ha tutto tranne sè,

e il destino è cattivo con chi ama tutto tranne sè

 

Eccomi qua ancora solo alla mia età,

è un mistero, è un dolore

ma se si scrive, poi si sopravvive

come amare è un mistero, è un dolore

ma se si scrive amore, amore sopravvive.

 

Sonno-Sonno

Testo e Musica: Marco "Morgan" Castoldi

 

E torna la notte
sono solo i ritmi che rallentano
e non si sa questa volta la lotta quanto durerà.

Prima contemplavo sotto il rosso copriletto la tua forma perfetta e di botto sta all’angolo retto di un balcone
con estasi sublimi nel petto

Ecco luoghi romantici dove confondo lineamenti coi sentimenti
e il tempo scompare

 

Poi non ci si ricorda più

Sonno-sonno, liberami dal sonno
sonno-sonno, liberami dal sonno
sonno-sonno, liberami dal sonno
sonno-sonno…

 

Ma i sonni della ragione generano mostri
i sonni della passione congelano le membra
i sonni dell’intuito limitano gli orizzonti
i sonni del sentire ci riempiono le tasche
i sonni della pratica sollevano da terra
i sonni della fede mi fanno riatterrare
i sonni sono sacri, idoli adorati
e il mio supplizio è quando mi risveglio

 

Durante la notte
mentre i ritmi si riposano
e la pietà smette di coinvolgere la gente falsamente come quando c’è luce accecante
intelligenza e ragione vengono annullate, finiscono annientate dalle angosce che nascoste di giorno sono i piaceri più golosi di notte

 

Poi non ci si ricorda più

Sonno-sonno, liberami dal sonno
sonno-sonno, sonno-sonno, liberami dal sonno
sonno-sonno, liberami dal sonno
sonno-sonno, liberami dal sonno
sonno-sonno, liberami dal sonno
sonno-sonno, liberami dal sonno
sonno-sonno, liberami dal sonno
sonno-sonno, sonno-sonno

 

Ma i sonni della ragione generano mostri
i sonni della bellezza impediscono le ascese
i sonni del creare creano imitazioni
i sonni dell’istinto fanno troppo male
i sonni della pratica sollevano da terra
i sonni della fede mi fanno riatterrare
i sonni sono sacri idoli adorati
e il mio supplizio è quando mi risveglio

 

i sonni della ragione generano mostri
i sonni della passione congelano le membra
i sonni dell’intuito limitano gli orizzonti
i sonni del sentire ci riempiono le tasche
i sonni della fatica vi fanno vanitosi
i sonni della fede mi fanno riatterrare
i sonni sono sacri, idoli adorati
e il mio supplizio è quando mi risveglio

 

sogniamo, viviamo, soffriamo
viviamo, soffriamo, sogniamo, godiamo

 

i sonni della fede mi fanno riatterrare
i sonni sono sacri, idoli adorati
e il mio supplizio è quando mi risveglio

 

Morgan

Spirito e Virtù

Testo e musica di: Marco "Morgan" Castoldi

 

Adesso che anche “bella” è un’esclamazione

e ha perso la sua origine di estetica, di osservazione

ma che ne sai tu di spirito e virtù?

Questa mia era una vita che sembrava smarrita

per quanto maledetta, perfetta, romantica e fallita

ma si è rimaterializzata

in una nuova, così poco conosciuta

 

Dormi? E se sì

allora veglio su di te e ti amo

ma se non dormi

allora non ti sveglio, ti voglio e ti chiamo

 

Adesso che possiedo quello che desideravo

il ruolo mi impone solo quello che non voglio

ma non si torna indietro, non si torna indietro

 

Adesso che mi invitano anche i miei nemici

dicendomi: "mi piace quel che pensi e quel che dici"

ma che ne sanno io da che parte sto?

 

Dormi? E se sì

allora veglio su di te e ti amo

ma se non dormi

allora non ti sveglio, ti voglio e ti chiamo

 

Io sono l’indovino che fantastica un destino

ma senza troppo svolazzare

e l’impossibile è retorico

di un “ti vorrei la luna regalare”, ma la luna è già tua!

tu sei la luna

  

Dormi? E se sì

allora veglio su di te e ti amo

ma se non dormi

allora non ti sveglio, ti voglio e ti chiamo




Tutti i diritti sono riservati - © 2010-2013 InArteMorgan.it - Copyright. - Contattaci.